IC MANFREDINI PONTINIA
SEDE CENTRALE

scuola primaria don milani
SEDE centrale

Sede Centrale
Piazza Pio VI, 9 - 04014 Pontinia (LT)
Tel. 077386038 - Fax 0773849020

MANFREDINI

scuola Secondaria I Grado
Gaetano Manfredini

Via della Pace, 10 - loc. Quartaccio - Pontinia

COTARDA

Scuola dell'infanzia COTARDA

via del Circondario loc. Cotarda - Pontinia

MIGLIARA48

Scuola dell'Infanzia Migliara48

Via Migliara 48 - Pontinia

PIO XII

Scuola dell'Infanzia PIO XII

Via Leone X, 4 - Pontinia

QUARTACCIO

Scuola primaria QUARTACCIO

Via del Quartaccio - Pontinia

previous arrow
next arrow

Dalla parte delle legge e della giustizia

È andata in scena nella palestra della sede centrale Don Milani la lezione di legalità del Capitano Ultimo agli allievi dell’Istituto Comprensivo Manfredini. L’uomo che - alla guida del Raggruppamento Operativo Speciale dei Carabinieri - fu capace di assicurare alla giustizia il capoclan di Cosa Nostra Totò Riina, ha catturato l’attenzione dell’uditorio raccontando le diverse fasi di una vita – la sua – dedicata agli altri. È emerso il ritratto di una personalità aliena ai compromessi, sempre in sintonia con i principi di giustizia sociale, generosa nella volontà di ricordare ai discenti l’importanza di essere dalla parte giusta delle cose, anche quando questo può significare impegno e dedizione assoluti. Meno conosciuta in tal senso, ma altrettanto interessante, la nuova vita di Sergio De Caprio: non più in divisa, ma sempre in prima linea nella difesa di chi affronta la vita nelle difficoltà delle indigenze, ancora una volta dalla parte degli ultimi, a ribadire la sua vocazione – chiarissima nella scelta del nome in codice che lo ha reso celebre – di paladino di chi non ha (né vuole) le luci della ribalta su di sé. Una pagina di scuola davvero emozionante, valorizzata dall’interazione vivace e interessata degli studenti che hanno accolto, dopo il saluto istituzionale del Dirigente Scolastico, la dottoressa Michela Zuccaro, con grande entusiasmo l’atteso ospite, prima di cominciare un confronto che certamente resterà nei pensieri di chi lo ha vissuto. Da che parte stare, il progetto didattico definito dai docenti per favorire nei discenti l’acquisizione delle competenze di cittadinanza attiva, proseguirà ora nelle diverse attività didattiche quotidiane contemplate nel percorso di Educazione Civica, prima del prossimo appuntamento con le testimonianze: il 27 gennaio, Giorno della Memoria, sarà ospite Pupa Garribba, scrittrice e giornalista, che racconterà agli alunni la sua vicenda di bambina di otto anni allontanata improvvisamente da scuola perché ebrea, dopo la promulgazione delle Leggi Razziali in Italia, e la successiva fuga dal nostro Paese per sfuggire alla barbarie nazi-fascista. Nella foto, il Capitano Ultimo risponde alle domande degli alunni nel corso dell’incontro a scuola.

 cu

In Area Cittadinanza l’album fotografico dell’evento.

Giornata internazionale delle persone con disabilità

gipd

Un invito alla vita forte e morbido come una carezza. La manifestazione organizzata in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità dall’Associazione Esther, patrocinata dal Comune di Pontinia e aperta alla partecipazione delle scuole della città, è stata un condensato di emozioni difficili da descrivere. Il teatro Fellini, gremito e partecipe, ha fatto da palco d’eccezione per un evento che ha dimostrato una volta di più come – per parafrasare il titolo del concorso letterario ad esso associato – le abilità sono più forti delle disabilità. Ascoltare le parole serene e mai arrendevoli di chi quotidianamente affronta un percorso più accidentato degli altri e assistere meravigliati alle evoluzioni dei gruppi di ballo che hanno incantato i presenti hanno reso il tempo trascorso insieme leggero e significativo, lasciando a ciascuno di noi un insegnamento che non sarà disperso. Un grazie sentito per questo va alla signora Michela Zanutel, presidente della onlus Esther, che ha fortemente voluto questo toccante momento di inclusione e all’Amministrazione, rappresentata dall’Avvocato Maria Rita D’Alessio – moderatrice dell’incontro – e dal Delegato all’Istruzione, Avvocato Romina Realacci, oltre che da diversi consiglieri che hanno premiato i vincitori del concorso. Ultimo ma non ultimo un plauso va alle studentesse e agli studenti delle classi V della Primaria e della Secondaria che, con le loro poesie, tutte, nessuna esclusa, hanno reso orgogliosi i loro docenti e l’intera comunità educante dell’Istituto Comprensivo Manfredini.

I loro piccoli capolavori sono disponibili nella sezione Cittadinanza del sito.

Dalla parte giusta della Storia

Locandina Fondazione Falcone

Emozionante.

L’incontro tra gli studenti della Scuola Secondaria di primo grado e il dott. Salvatore Benintende, in rappresentanza della Fondazione Falcone, ha toccato il cuore di ciascuno dei partecipanti. Il concetto di legalità – elemento unificante del percorso interdisciplinare Da che parte stare – ha preso oggi le sembianze senza tempo di Giovanni Falcone, raccontato dall’ospite del nostro Istituto a partire da un ritratto che lo raffigura bambino in uno degli uffici della sede della Fondazione a Palermo. Negli occhi del futuro magistrato la luce di ciò che sarebbe divenuto nella sua troppo breve esistenza: non un eroe, ma un uomo appassionato e mosso da un innato senso di giustizia, in nome del quale disposto, come Paolo Borsellino, a non arretrare di fronte a delusioni e minacce, pronto - al contrario - al sacrificio di sé. Proprio questo è stato il messaggio più forte che Benintende ha voluto lasciare ai ragazzi che lo hanno ascoltato con grande attenzione: non dimenticare, non sottovalutare, non pensare alla mafia – e più in generale – alla malavita come a qualcosa di lontano da noi e di cui potersi disinteressare. Diverse le domande poste dai discenti e apprezzati dall’interlocutore i lavori prodotti per l’occasione: poesie, canzoni, riflessioni, disegni utilizzati dai ragazzi per dire la loro su un tema che li ha coinvolti al di là delle aspettative, tanto da aver chiesto – e ottenuto – un secondo momento di confronto, nella speranza di poterlo vivere in presenza insieme alla sorella del giudice, la professoressa Maria Falcone.

fondazione

Nella foto un momento dell’incontro degli alunni con la Fondazione Falcone

Giornata Nazionale dell'ALBERO

Dalla parte dell'ambiente - la Festa dell'Albero

Nella giornata che, per convenzione, è dedicata all’Albero, gli allievi, dai più piccoli ai più grandi, hanno vissuto un altro momento di cittadinanza attiva. Nel percorso di sensibilizzazione al rispetto dell’ambiente, uno degli aspetti centrali del curricolo trasversale di Educazione Civica, sono stati piantumati, in ciascuno dei plessi dell’Istituto, lecci, mirti e rosmarino dei quali, d’ora in poi, saranno i discenti a prendersi cura. Ad impreziosire l’esperienza vissuta è stata la partecipazione dell’Amministrazione comunale e la partnership – già avviata da tempo e riaffermata oggi – con i Carabinieri Forestali dello Stato che hanno donato alla scuola esemplari che abbelliranno i giardini della stessa e consentiranno agli studenti di dimostrare la loro sensibilità green. Significativo, in tal senso, l’entusiasmo dimostrato, tale da rendere veramente concreto, negli sguardi e nei sorrisi dispensati dai bambini, il senso di quell’aforisma che recita la natura non è un posto da visitare… è casa nostra.

 ALBERO1

La narrazione per immagini della nostra Festa dell’Albero è a disposizione nell’area Cittadinanza del sito.

Questə sono io

Dalla parte dei bambini… e dell’UNICEF: Questə sono io
L’IC Manfredini ha abbracciato l’iniziativa di quest’anno promossa dall’UNICEF Italia: dedicare il 20 novembre, Giornata Internazionale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, al tema della salute mentale e del benessere psicosociale, uno dei quattro ambiti prioritari individuati a livello globale per contrastare gli effetti della pandemia e ripensare ad un futuro migliore.  I protagonisti di questa giornata speciale sono bambine, bambini, ragazze e ragazzi che sono stati invitati a realizzare il proprio autoritratto, uno dei modi più significativi per comunicare ed esprimere la visione di sé e del mondo, un mezzo potente attraverso il quale ogni bambinə ricerca e costruisce la sua identità nella (auto)narrazione di come si è, di come si vuole apparire e di come si aspira a diventare. In occasione delle celebrazioni promosse per questo evento speciale, i disegni creati dai piccoli autori sono visibili sulla galleria fotografica di UNICEF Italia – FLICKR al seguente link:

https://www.flickr.com/photos/unicefitalia/albums/72177720303572757

Ringraziando per la partecipazione tutte le docenti e i discenti dei tre plessi dell’Infanzia (Pio XII, Migliara 48, Cotarda), le classi III, IV e V della Scuola Primaria di Quartaccio e i discenti della IIIC della Scuola Primaria Don Milani, pubblichiamo i lavori realizzati… anzi! Capolavori… perché è proprio così, nella giornata ispirata dai loro diritti, non possiamo non sostenere il principio per cui ogni bambino e bambina del mondo va trattato come un vero capolavoro, unico e irripetibile.

unicef

I lavori prodotti dai nostri alunni sono disponibili nell’area Cittadinanza del sito.

Progetto d'Istituto - Da che parte stare

da che parte stare

Si sviluppa attorno al concetto di legalità il percorso didattico di cittadinanza attiva e responsabile delle allieve e degli allievi dell’Istituto Comprensivo Manfredini di Pontinia per l’anno scolastico 2022-2023. Il progetto – ispirato nel titolo, Da che parte stare, da uno dei più celebri libri dedicati alle figure senza tempo di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino – si pone come obiettivo finale quello di favorire nei discenti la consapevolezza che crescere significa riconoscere e dare valore al bene, nella più ampia accezione di significato che alla parola si può attribuire. Per questo diverse sono le attività contemplate – ciascuna di esse intesa come una tessera di un mosaico che progressivamente prende forma – e altrettante sono le voci di chi, con il proprio agire, è simbolo di impegno sociale e rispetto delle norme che regolano il vivere civile. Il filo rosso che tiene insieme l’unità di apprendimento sarà quindi quello di porsi dalla parte giusta: nel rispetto delle leggi e dell’ambiente, nell’affermazione dei diritti – e per converso nel ripudio di ogni forma di discriminazione e violenza -, nel non dimenticare gli orrori che la storia, nazionale e non, troppo spesso ci ha mostrato. Ogni ambito di applicazione della legalità costituirà l’occasione per aprire le porte della scuola alla potenza delle testimonianze e per condurre i discenti alla scoperta di luoghi che raccontano e insegnano. Ad inaugurare i lavori, con un incontro da remoto, sarà la Fondazione Falcone di Palermo: il 23 novembre gli studenti delle classi III della Scuola Secondaria di primo grado avranno la possibilità di confrontarsi con chi custodisce la memoria di un eroe senza tempo del nostro Paese. Il 25 novembre alla Manfredini sarà ospite la dottoressa Paola Orsini, studiosa di filologia dantesca, che, in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne inviterà, attraverso un approfondimento su alcune tra le più celebri figure femminili della Commedia, ad una riflessione condivisa su come, oggi come allora, non sia tollerabile alcuna manifestazione di amore associata al possesso. Il 7 dicembre, nella sede centrale dell’Istituto, sarà la volta di Sergio De Caprio, alias Capitano Ultimo, l’uomo a cui si deve la cattura del capomafia Totò Riina. Con lui si comprenderà come lo Stato sia garante del principio che nessuno può sfidare le leggi nella presunzione di sentirsi al di sopra delle stesse. Gennaio è per antonomasia il mese della Memoria e proprio il 27, data del ricordo della Shoah, i discenti conosceranno Pupa Garribba, al secolo Carla Dello Strologo, giornalista e scrittrice, scampata miracolosamente al genocidio nazi-fascista, che spiegherà agli alunni dell’Istituto cosa ha provato nel momento in cui – bambina - è stata allontanata da scuola (e dalle relazioni di socialità che in essa nascono e si consolidano), perché ebrea, subito dopo la promulgazione delle leggi razziali in Italia. Ad affermare le ragioni dei più piccoli ci sarà la dottoressa Monica Sansoni, Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza del Lazio, che ricorderà come a nessun bambino può essere negato il diritto alla felicità e contestualmente la Polizia di Stato inviterà alunni e famiglie a definire i confini entro cui parlare di utilizzo responsabile degli strumenti di comunicazione digitale nell’ottica di contrasto ad ogni forma di bullismo, variante cyber inclusa. Le uscite didattiche accompagneranno le fasi del percorso: a Ninfa per vedere cosa significhi amare e rispettare il territorio difendendolo dagli illeciti, alle pompe idrovore di Mazzocchio per coglierne l’utilità e le potenzialità, in Sicilia per un itinerario alla scoperta dei luoghi dove la legalità troppo spesso è stata offesa, ma senza che questo abbia mai significato arrendersi. Due saranno, inoltre, i momenti di attività esperienziali-laboratoriali che sensibilizzeranno i discenti all’imparar facendo (teatro, sport e musica) nel rispetto di sé stessi e degli altri: per la Scuola Primaria tra gennaio e marzo, per la Scuola Secondaria nei mesi di giugno e luglio, con una manifestazione conclusiva dell’anno scolastico che avrà il momento clou in un musical, scritto e recitato dai ragazzi, dedicato proprio a Giovanni Falcone e a Paolo Borsellino.

Open Day vaccinazione adolescenti

In allegato la locandina relativa all'Open Day per le vaccinazioni degli adolescenti previste per sabato 19 novembre 2022 e della quale si chiede alle scuole di dare la più ampia diffusione.

Il Dirigente Scoalstico

Dott.ssa Michela Zuccaro

Uscita didattica a Mazzocchio

Giornata di cittadinanza attiva per gli allievi delle classi terze della Scuola Secondaria di primo grado. Protagonista assoluto il territorio, inteso nella più ampia accezione di significato del termine: spazio fisico nel quale si vive, ambiente da salvaguardare, risorsa preziosa per le attività che in esso si intrecciano. La visita didattica presso l’impianto idrovoro di Mazzocchio si è rivelata un’esperienza formativa di assoluto rilievo per i discenti, accolti con calore e professionalità dal Presidente del Consorzio di Bonifica Lazio Sud Ovest, dottor Lino Conti, dalla Responsabile della Comunicazione del medesimo ente, la dottoressa Barbara Mirarchi, e dalla guida all’esplorazione del sito, il signor Pietro Incardona, che, insieme all’idrovorista Patrizio Viti, ha mostrato agli studenti il funzionamento delle macchine presenti all’interno e all’esterno della struttura. A rendere ancora più suggestiva l’occasione è stata la donazione al Consorzio di un plastico di studio realizzato lo scorso anno scolastico dagli alunni nell’ambito del concorso “Le bellezze del territorio pontino. Conoscere e valorizzare” promosso dal Lions Club Terre pontine e per il quale i ragazzi della attuale III B erano stati premiati dalla giuria per la qualità dell’elaborato prodotto. Diversi e significativi i momenti di interazione e confronto tra i presenti (tra loro il Dirigente Scolastico, la dottoressa Michela Zuccaro, e il Presidente del Consiglio d’Istituto, l’architetto Mario Iacovacci) nella consapevolezza, da oggi più forte, che comprendere le connessioni con i luoghi che ci circondano costituisce la strada maestra per averne cura e rispetto.

Nelle foto, il plastico realizzato dagli studenti e donato al Consorzio di Bonifica e un momento della visita guidata all’interno dell’impianto idrovoro di Mazzocchio.

La narrazione per immagini della giornata è disponibile nell’area Cittadinanza del sito.

idrovore1 idrovore2

Giorno del Dono Avis 2022

Semplice, ma partecipato ed emozionante, il Giorno del Dono dell’Avis ha rappresentato per gli alunni e i docenti della nostra scuola un’ideale chiusura del cerchio delle iniziative di cittadinanza attiva e responsabile sviluppate nello scorso anno scolastico quando, proprio al tema del dare sé stessi agli altri, era stato dedicato il percorso didattico di Educazione Civica. Nella sala consiliare del Comune di Pontinia, alla presenza dell’Amministrazione, rappresentata dall’avvocato Romina Realacci – delegato all’Istruzione – e dalla Consigliera Fabiana Cappelli, nove studenti, a nome dell’intera realtà scolastica, hanno raccontato il viaggio intrapreso seguendo il filo rosso del dono nelle molteplici forme che ad esso si ispirano. Il presidente AVIS della sezione di Pontinia, Massimiliano Sacchetto, premiando i partecipanti all’incontro (donatori, operatori di bene come la Parrocchia di Sant’Anna e la Caritas, e partner di supporto come l’istituto bancario Cassa Rurale ed Artigiana dell’Agro Pontino) ha auspicato che la cerimonia di sabato possa divenire nel tempo un appuntamento capace di convogliare sempre più, soprattutto nei tempi difficili come quelli che stiamo affrontando, l’interesse e la sensibilità nei confronti di chi si trova, per qualunque motivo, in uno stato di necessità. Per la comunità educante del Manfredini un altro tassello importante per costruire, con il territorio e le famiglie, un’alleanza vera ed efficace tesa a favorire nei discenti l’acquisizione delle competenze necessarie ad essere i (buoni) cittadini di domani.

giornodono3

Nella foto gli alunni ricevono la medaglia celebrativa del Giorno del Dono Avis 2022.